| la Storia

SI VOTA !

Si avvicinano le elezioni comunali. A ottobre, salvo contrordini legati alla pandemia, si voterà per l’elezione del Sindaco e il rinnovo del Consiglio Comunale. Sarà la 17esima sindacatura della nostra storia nell’Italia repubblicana.

Dopo Carlo Tacchi, che fu il primo Sindaco indicato dal CLN si sono avvicendati sino ad oggi 12 diversi Sindaci.  Questa la successione temporale:

Elezioni del 1946:

Abele Lacchè fino al maggio 1947

Paolo Bini dal maggio 1947 al novembre 1948

Fernando Giordani dal novembre 1948

Elezioni del 1951:

Paolino Profili fino ad aprile 1953

Filippo Zampini da aprile 1953

Elezioni del 1956:

Filippo Zampini fino ad aprile 1959

Giuseppe Carsetti da aprile 1959

Elezioni del 1959:

Giuseppe Ottolina

Elezioni 1963:

Gino Colonnelli

Elezioni 1966:

Giorgio Pizzi

Elezioni 1971:

Giorgio Pizzi

Elezioni 1976:

Cataldo Modesti

Elezioni 1982:

Cataldo Modesti fino al settembre 1985

Cesare Procaccini dal settembre 1985

Elezioni 1988:

Cesare Procaccini

Elezioni 1993:

Giorgio Pizzi

Elezioni 1997:

Giorgio Pizzi

Elezioni 2001:

Luigi Nazzareno Bartocci

Elezioni 2006:

Giorgio Pizzi

Elezioni 2011:

Giorgio Pizzi

Elezioni 2016:

Luigi Nazzareno Bartocci

Dal punto di vista degli schieramenti politici, si può dire che si sono alternati 4 cicli di lunghezza via via crescente. Dopo un primo ciclo di 13 anni in cui prevalse la sinistra (PCI e PSI) dal 1946 al 1959, toccò alla Democrazia Cristiana e alle forze politiche governative ad essa alleate (PSDI e PRI) attuare un ciclo di 17 anni, dal 1959 al 1976. La sinistra (prima con PCI PSI e PRI, poi con il PCI da solo con candidati indipendenti) tornò quindi con un ciclo anche qui di 17 anni, dal 1976 al 1993. Con le elezioni del 1993 iniziò poi il ciclo, riassumibile nel binomio Pizzi – Bartocci che dura tutt’ora e che, seppure senza un collegamento diretto a partiti specifici, si colloca in un àmbito politico di centro-destra.

Per venire alle figure dei primi cittadini, dei 12 diversi Sindaci in 75 anni, Pizzi ha rivestito la carica per un totale di 28 anni, Bartocci, attuale Sindaco, lo è stato per 10 anni (a cui vanno aggiunti 18 anni di Vice di Pizzi). Modesti per 9 anni, Procaccini per 8 anni.  A Giorgio Pizzi spetta anche il primato delle candidature che condivide con Germano Zampini: nel corso degli anni entrambi hanno partecipato a 7 competizioni elettorali.

Va sottolineata la straordinaria continuità della giunta di centro-destra che alternando le sindacature Pizzi (peraltro già Sindaco dal 1966 al 1976) e Bartocci, ha retto le sorti del nostro Comune ininterrottamente dal 1993 ad oggi.  Superato ampiamente il primato (imposto) del ventennio fascista, si fatica a trovare una permanenza al potere locale così duratura, neanche al tempo delle famiglie gentilizie.  Meglio di loro e inarrivabili (forse) solo i Da Varano Duchi di Camerino. Personalmente, al di là di ogni possibile valutazione sull’operato, ritengo in linea di massima che ciò non sia necessariamente un bene e che, anzi, possa costituire un vero e proprio problema.  Il lungo esercizio del potere tende a sclerotizzare (qualche segno s’è visto nelle confuse vicende di questa ultima sindacatura) e una ventata di rinnovamento ogni tanto non solo non fa male ma rappresenta una iniezione di vitalità.  Una regola valida per tutti.  Ma evidentemente, almeno fino ad ora, il paese non ha sentito questa esigenza, o semmai l’avesse sentita, non ha saputo offrire alternative valide.  Fossi in chi amministra da così tanto tempo, pur potendo godere delle lusinghe per il proprio ego (che è sempre oltre misura in ognuno che si esercita in politica) mi preoccuperei nel vedere come il paese, governato ormai monoliticamente da quasi un trentennio, non riesca a produrre una successione (in particolare giovanile e, perché no, femminile), mi interrogherei sul fatto che non si riesca ancora a scorgere qualcuno in grado di raccogliere l’eredità di così lungo corso. Così come dovrebbe essere oggetto di riflessione anche le difficoltà di chi, pur avversando tale situazione, non sembra riuscire a contrastarla.

Ma evidentemente così vanno le cose, per lo meno così sono fin qui andate.  Esanatoglia questo offre.  Tanto, poco, così così…?  Ognuno la pensi come vuole, ma a monito di tutti (o a consolazione, dipende dai punti di vista… ), come sentenziava Erasmo da Rotterdam, è evidente che “In regione caecorum rex est luscus” (“Nella terra dei ciechi, l’orbo è re“, più prosaicamente tradotto da una versione pugliese in “Nel paese dei ciecati quello che ha un occhio fa il sindaco“).

Nulla toglie comunque che amministrare la comunità in cui si vive è al tempo stesso un lustro e un gravoso impegno, anche se non sempre così viene vissuto, sia in un senso che nell’altro.  Vogliamo però ricordare quanti, a partire dal dopoguerra, si sono avvicendati in questo impegno (e quanti, candidandosi, si sono resi disponibili a farlo).  Serve per un ripasso, per non dimenticare.  E’ storia di tutti noi.

Questa è l’Amministrazione Comunale di Esanatoglia uscita dalla guerra dopo la caduta del fascismo, nominata direttamente dal Comitato di Liberazione Nazionale:

Tacchi Carlo                Sindaco

Ceolotti Francesco     Vice Sindaco

Benedetti Arturo        Presidente E.C.A.

Rinaldi Silvio               CLN

Tritarelli Ermanno      CLN

Pacini Aristide            CLN

Libani Nansen             DC

Giordani Vittorio        CLN

Strappa Francesco      CLN

Paoletti Palmerino     PCI

Zamparini Cataldo      PSI

Giordani Giuseppe     PRI

Profili Antonio            Lega Edili

Pugnotti Giordano     Conciapelli

Etiopi Renato             Camera del Lavoro

La Giunta Comunale era composta da Tacchi Carlo (Sindaco) Ceolotti Francesco (Vicesindaco) , Zampini Filippo e Tozzi Tonino (Assessori).

1946

Le prime libere elezioni amministrative si svolsero il 24 marzo 1946 e si fronteggiarono due liste.  Fu battaglia tra la lista n. 1  denominata “PRI PSI PCI e Leghe diverse” con il simbolo “STRETTA DI MANO” e la lista n. 2 “Unione Democratica Indipendente” con il simbolo della “ROSA”.  I primi approcci con una libertà a cui non si era avvezzi produssero fibrillazioni di vario genere: in cinque anni si avvicendarono ben tre Sindaci.

1946 elezioni del  24 marzo        
             
lista PRI PSI PCI E LEGHE  voti 873  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Lacchè Abele 1904     Sindaco
  Zamparini Cataldo 1888     eletto
  Chiappa Giovanni 1893    
  Profili Antonio 1886    
  Buldrini Benedetto 1906    
  Giordani Fernando 1882    
  Pedica Umberto 1907    
  Chiappa Francesco 1872    
  Renaldi Silvio 1902    
  Bini Paolo 1882    
  Chiappa Nazzareno 1890    
             
             
lista UNIONE DEMOCRATICA INDIPENDENTE voti 331  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Ceolotti Francesco  1883     eletto
  Fattoretti Giulio  1896    
  Fabrianesi  Alceste  1910    

1951

Anche nel 1951 le due liste che si presentarono facevano riferimento alle forze politiche e agli schieramenti presenti a livello nazionale.  Da una lato la sinistra del PCI e del PSI e dall’altro la Democrazia Cristiana e i suoi alleati di governo.  Vinse la lista di sinistra che elesse Sindaco Paolino Profili.  Per una vicenda legata al conflitto d’interessi per la fornitura di qualche camion di rena, Profili fu costretto a dimettersi nel 1953.   A lui successe Filippo Zampini che fu Sindaco fino alla scadenza del mandato.

1951 elezioni del  27 maggio        
             
lista P.C.I. –  P.S.I. voti 804  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Profili  Paolino  1912     Sindaco – decaduto da aprile 1953
  Zampini Filippo  1905     eletto – Sindaco da aprile 1953
  Etiopi Renato  1915     eletto
  Lacchè Nello  1908    
  Bottaccio Ermete  1910    
  Dragoni Umberto  1905    
  Tozzi Francesco  1913    
  Procaccini Pacifico  1911    
  Pocognoli Tito  1906    
  Modesti Gino  1911     decaduto da aprile 1993
  Tozzi Palmiero  1920    
  Strappa Diego  1914    
             
lista D.C. – P.R.I. – P.S.D.I. voti 549  
   cognome nome anno di nascita     esito
  Ceolotti Alessandro  1923     eletto
  Sorgato Luigi  1897     eletto
  Zampini Giulio  1920     eletto
  Fiacchini Ottavio  1915      
  Giordani Giuseppe  1912      
  Mattioli Torello  1917      
  Mancini Remo  1912      
  Pedica Nazzareno  1901      
  Modesti Sante  1914      
  Colonnelli Gino  1921      
  Ripalti Nazzareno  1885      
  Buglioni Mario  1916      

1956

Il 27 maggio 1956 i due schieramenti contrapposti si organizzarono in altrettante liste: la n.1 contrassegnata da “DUE SPIGHE DI GRANO”. (“comprendente partiti della coalizione governativa” ovvero DC, PSDI, PRI e altri), la n. 2 col contrassegno del “GALLO” (“comprendente partiti dell’estrema sinistra”, ovvero PCI e PSI).

La sindacatura si chiuse in anticipo per le dimissioni del Sindaco Filippo Zampini.  Per un paio di mesi, prima delle elezioni anticipate, venne eletto alla carica Giuseppe Carsetti.

1956 elezioni del  27 maggio        
             
lista SPIGHE DI GRANO voti dato mancante  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Buglioni Mario 1914      
  Caldarelli Mario 1920      
  Calisti Edmondo  1908      
  Ceolotti Alessandro 1923     eletto
  Cilla Luigi 1929      
  Dragoni Pietro 1910      
  Gagliardi Lorenzo 1925     eletto
  Lorenzetti Pietro 1896     eletto
  Procaccini Augusto 1896      
  Spitoni Ersilio 1905      
  Todini Domenico 1911      
  Zampini Mario 1923      
             
lista GALLO voti dato mancante  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Zampini Filippo 1905     Sindaco – dimesso 1959
  Spitoni Giocondo 1913     eletto
  Chiappa Giovanni 1893    
  Procaccini  Pacifico 1911    
  Temperini Galizio 1924    
  Chiappa Marino  1929    
  Profili Spartaco 1920    
  Bartolini Giuseppe 1916    
  Etiopi Renato 1920    
  Carsetti  Giuseppe 1920     Sindaco – subentrato 1959
  Tozzi Palmiero 1920    
  Dolce Fiore  1908    

1959

In un articolo sulle edicole e la croce di San Cataldo ho accennato a queste elezioni comunali e al significato che assunsero, in particolare per le forze politiche non di sinistra che dal dopoguerra s’erano sentite marginalizzate dalla preponderanza dei loro avversari.  Una situazione opposta a quella che si viveva a livello nazionale.  La coesione delle forze governative che puntarono sulla figura di Giuseppe Ottolina, in quel momento all’apice della sua attività imprenditoriale e politica, ebbe la meglio su una sinistra ormai forse un po’ logorata da dissidi interni e dal lungo esercizio del potere.   

1959 31 maggio        
             
lista GALLO voti 486  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Bartolini Giuseppe   1916     eletto
  Gagliardi Antonio  1924      
  Temperini Galizio  1924      
  Tozzi Francesco  1913      
  Spitoni  Aladino  1923      
  Sorci Aurelio  1916      
  Nucci Sestilio  1922      
  Bartocci  Giacinto   1929      
  Lacchè  Cataldo  1905      
  Bolognesi  Giacomo   1889      
  Piloni Antonio  1923     eletto
  Giordani Italo  1900     eletto
             
lista TORRE CIVICA voti 848  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Ottolina Giuseppe  1928     Sindaco
  Bolognesi  Balilla  1921     eletto
  Bottaccio Alberto  1937    
  Buglioni Mario   1914    
  Calisti Severino  1920    
  Colonnelli Gino  1921    
  Dragoni Pietro  1913    
  Gagliardi Lorenzo   1925    
  Leoni Otello  1918    
  Pansironi Giulio      
  Pedica  Siro  1937    
  Zampini Rinaldo  1895    

1963

Nel 1963, per la prima volta sono tre liste a presentarsi: la SPIGA di ispirazione comunista, la TORRE che intorno alla figura di Filippo Zampini, in rotta di collisione con il suo schieramento di riferimento, raccoglie elementi del PSDI e PRI, e infine l’APE che risulterà vincitrice del turno elettorale ed eleggerà come Sindaco Gino Colonnelli.

1963 17 novembre        
             
lista SPIGA voti 355  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Renaldi Sivio 1902     eletto
  Modesti Sante 1914     eletto
  Pacini Annibale 1925     eletto
  Buldrini Augusto  1908      
  Carsetti Giuseppe  1920      
  Dragoni Antonio  1918      
  Lacchè  Abele 1904      
  Pocognoli Tito 1906      
  Procaccini  Marziano 1898      
  Spitoni Aladino  1923      
  Matteucci Giuseppe  1914      
  Tritarelli Domenico 1908      
             
lista TORRE voti 232  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Zampini Filippo  1905      
  Mattioli Torello 1917      
  Giordani  Vittorio 1885      
  Fiacchini Ottavio 1915      
  Grossi Venanzo 1906      
  Buglioni Claudio 1916      
  Bini Americo 1921      
  Temperini Ivo 1926      
  Procaccini  Emilio 1925      
  Cilla Pacifico 1920      
  Ghitarrini Giovanni  1928      
  Micheli Ismaele 1916      
             
lista APE voti 464  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Colonnelli  Gino  1921     Sindaco
  Bottaccio  Alberto 1937     eletto
  Di Piero Luigi 1934    
  Falzetti Cesare 1935    
  Giordani Luigi  1908    
  Leoni  Otello 1918    
  Lorenzetti Giancarlo 1935    
  Paglialunga Vincenzo 1914    
  Pedica  Nazzareno 1901    
  Pocognoli Candido 1890    
  Spitoni Ersilio 1905    
  Zampini Rinaldo 1895    

1966

L’arrivo di Giorgio Pizzi, giovane industriale spoletino che aveva rilevato una conceria in crisi, costituì una vera e propria svolta ed ebbe, tra i tanti effetti, anche quello di determinare la fine anticipata della sindacatura.  Fu come se il paese (almeno la parte maggioritaria) si aprisse e spalancasse le porte davanti alla sua inarrestabile ascesa.  Sotto il simbolo della Democrazia Cristiana (pur con vari elementi di diversa appartenenza politica) la ‘sua’ lista vince e lo elegge Sindaco dando inizio a quella che rappresenta la più longeva presenza nella storia politica locale più recente.

1966 12 giugno        
             
lista PARTITO COMUNISTA ITALIANO voti    
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Zampini Filippo 1905     eletto – surrogato per ineleggibilità
  Modesti  Sante 1914     eletto 
  Tozzi Agostino 1899      
  Profili Spartaco 1920     subentrato 
  Renaldi Silvio 1902      
  Nucci Giovanni 1936      
  Pocognoli Tito 1906     eletto
  Zampini Benedetto 1911      
  Buldrini Augusto 1908      
  De Benedittis Giovanni 1941      
  Profili Nilo 1924      
  Procaccini Marziano 1898      
             
lista DEMOCRAZIA CRISTIANA voti    
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Pizzi Giorgio 1932     Sindaco
  Gagliardi Lorenzo 1925     eletto
  Binni Renzo 1931     eletto
  Casciani Francesco 1939     eletto
  Colonnelli Gino 1921     eletto
  Di Piero  Luigi 1934     eletto
  Ghitarrini Giovanni 1928     eletto
  Leoni Otello 1918     eletto
  Mattioli Torello 1917     eletto
  Paglialunga Vincenzo 1914     eletto
  Pedica  Nazzareno 1901     eletto
  Zampini Mario 1923     eletto

1971

Dalle liste scompaiono i simboli dei partiti, ma restano gli schieramenti, e le persone.  Nonostante il cipiglio del GALLO capeggiato da Sante Modesti, si afferma di nuovo la TORRE di Giorgio Pizzi.   

1971 13 giugno        
             
lista GALLO voti 442  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Modesti Sante 1914     eletto
  Bolognesi Balilla 1921     eletto
  Tritarelli Elvezio 1922      
  Piloni Giovanni 1910      
  Carsetti Olivio 1919      
  Ricciutelli Gianpaolo 1937      
  Buldrini Augusto 1908      
  Profili Nilo 1924      
  Santangelo Domenico 1933     eletto
  Matteucci Renzo 1943      
  Dragoni Eugenio 1937      
  Dragoni Paolo 1947      
             
lista TORRE voti 657  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Pizzi Giorgio 1932     Sindaco
  Barbarossa Francesco 1918     eletto
  Bartolini Emilio 1910     eletto
  Chiappa Giuseppe 1925     eletto
  Cingolani Giuseppe 1920     eletto
  Colonnelli Gino 1921     eletto
  Dragoni Oreste 1911     eletto
  Gagliardi Lorenzo 1925     eletto
  Menghini Ennio 1926     eletto
  Pastecchia Saverio 1927     eletto
  Ubaldini Eno 1944     eletto
  Zampini Mario 1923     eletto

1976

Si interrompe il ciclo, dopo 17 anni la sinistra torna alla guida del Comune con un giovane Sindaco, Cataldo Modesti.  Da sottolineare anche che per la prima volta vengono candidate due donne, Oriana Bottaccio e Anna Maria Giordani, entrambe con la lista che risulterà sconfitta. Anna Maria Giordani, risulterà eletta ed è quindi la prima donna Consigliere Comunale nella storia esanatogliese.

1976 28 novembre        
             
lista P.C.I – P.S.I. – P.R.I. voti    
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Modesti  Cataldo 1948     Sindaco
  Bartocci  Emilio 1951     eletto
  Bolognesi Balilla 1921    
  Cilla Alberto 1920    
  Modesti  Remigio 1942    
  Renaldi  Sergio 1928    
  Rossi Luciano 1944    
  Silvi Renzo 1955    
  Spitoni Alessandro 1937    
  Todini Francesco 1936    
  Zamparini Alberto 1932    
  Zampini Germano 1940    
             
lista LISTA CIVICA  voti    
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Pizzi Giorgio 1932     eletto
  Bottaccio Oriana 1950      
  Caldarelli Bruno 1951     eletto
  Calisti Edmondo 1908      
  Cingolani Giuseppe 1912      
  Falzetti Cesare 1935      
  Gagliardi Lorenzo 1925      
  Giordani Anna Maria 1943     eletta
  Giordani Calisto 1941      
  Paglialunga Antonio 1945      
  Paglialunga Sebastiano 1950      
  Pastecchia Ottavio 1952      

1982

Si rompe la coalizione tra PCI e PSI.   Il PCI si presenta con la “Lista di Sinistra” insieme a indipendenti e ha la meglio sulla lista del tripartito D.C.-P.S.I.-P.R.I. e su una lista cosiddetta ‘di disturbo’ organizzata da socialdemocratici non esanatogliesi.  A metà mandato Cataldo Modesti si dimette dopo l’elezione a Consigliere Provinciale e viene eletto Sindaco Cesare Procaccini.

1982          
             
lista LISTA DI SINISTRA voti 806  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Modesti Cataldo  1948     Sindaco
  Procaccini  Cesare  1953     eletto
  Tizzoni Nello  1960    
  Zampini Germano  1940    
  Pedica Ezio  1930    
  Onesta Marte  1946    
  Modesti Claudio  1953    
  Ferretti Giustino  1942    
  Grossi  Carla  1948    
  Bolognesi Balilla  1921    
  Buldrini Angelo  1927    
  Renaldi Sergio  1928    
             
lista P.S.I. – D.C. – P.R.I. voti 494  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Salvucci Norberto 1947     eletto
  Bartocci Fulvio 1937      
  Gentili Giorgio 1942      
  Giordani Giuseppe 1945      
  Paoli Gianfranco 1946      
  Pedica Ivo 1940     eletto
  Pocognoli Alessandro 1922     eletto
  Senesi Pietro 1944      
  Spitoni Alessandro 1937      
  Trampini Claudio 1943      
  Ubaldini Eno 1944      
  Zamparini Alberto 1932      
             
lista P.S.D.I. voti 23  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Alfei Albo 1948      
  Antonini Franco 1954      
  Biagi  Augusto 1918      
  Ceselli Domenico 1939      
  Cecoli Osvaldo 1933      
  Costanzi Francesco 1940      
  Migliorelli Franco 1948      
  Pirani Florindo 1913      
  Santarelli Carlo 1946      

1988

Nel 1988 sono addirittura quattro le liste in competizione. Il mancato accordo tra i partiti porta a una proliferazione delle candidature.  Con ampio margine si afferma la “Lista di Sinistra” che conferma il Sindaco uscente Cesare Procaccini.

1988 29 maggio        
             
lista LISTA DI SINISTRA voti 659  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Procaccini  Cesare 1953     Sindaco
  Bartocci Umberto 1944     eletto
  Bolognesi  Bruno 1952    
  Carsetti Mariangela 1964    
  Ferretti Giustino 1942    
  Gattucci Italo 1927    
  Modesti Cataldo 1948    
  Pedica Ezio 1930    
  Pugnotti Guido 1922    
  Rosini Rossano 1967    
  Tritarelli Maurizio 1960    
  Zampini Germano 1940    
             
lista LISTA CIVICA voti 331  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Adagio Antonio 1944      
  Barbarossa Gabriella 1958      
  Brugnola Roberto 1963     eletto
  Buldrini Luciana 1961      
  Carsetti Giuseppe 1961      
  Colonnelli Gino 1961     eletto
  Gagliardi Pierluigi 1921     eletto
  Giordani Gerardo 1964      
  Paglialunga Sebastiano 1959      
  Paoli Gianfranco 1950      
  Trampini Claudio 1946      
  Ubaldini Eno 1943      
             
lista P.S.I. voti 137  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Pedica Piergiorgio 1936      
  Cilla Giuseppe 1962      
  Dragoni Fabio 1968      
  Lacchè  Antonio 1923      
  Lacchè Gionata 1967      
  Lacchè Massimiliana 1937      
  Modesti Giuseppina 1952      
  Pocognoli Alessandro 1922      
  Salvucci Norberto 1947      
  Scaccia Donatella 1958      
  Scialbini Alessandro 1942      
  Tozzi Oloferne 1933      
             
lista P.R.I. voti 78  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Del Balzo Ruiti Vasco 1945      
  Carrer Maria 1947      
  Coltrinari Albina 1961      
  Giordani Mario 1945      
  Libani Domenico 1956      
  Micheli Amneris 1948      
  Procaccini Nazzareno 1967      
  Rocci Adriano 1949      
  Zampini Mario 1923      

Pubblicità elettorale della Lista di Sinistra

Pubblicità elettorale della Lista Riformista

Una citazione di Totò a ravvivare la campagna elettorale

La novità dei repubblicani che per primi “ci misero la faccia: propaganda elettorale per la prima volta con le foto dei candidati

 

1993

Anno di vera svolta non solo perché termina il ciclo della sinistra imperniata sul Partito Comunista Italiano (che nel frattempo si è dissolto) ma anche perché si vota con il nuovo sistema entrato appena in vigore (legge 81/1993) che prevede l’elezione diretta del Sindaco e la nomina dei componenti della Giunta da parte dello stesso, mentre in precedenza sia il Sindaco sia la Giunta erano eletti dal Consiglio Comunale.  Giorgio Pizzi, dopo una assenza che durava dalla sua mancata rielezione nelle elezioni del 1976 (in quella sindacatura, seppur eletto consigliere di minoranza, non partecipò mai ad alcun Consiglio Comunale), si riaffaccia sulla scena politica locale e apre il ciclo che, seppur egli sia scomparso nel 2017, si può dire prosegua ancora oggi nel suo segno.

1993 6 giugno        
             
lista PARTITO COMUNISTA  voti 342  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Procaccini Cesare  1953     eletto
  Bolognesi Bruno  1953      
  Civallero Maria M.  1941      
  Giardini Paola  1967      
  Leoni Gianluca  1969      
  Mancini Elida  1948      
  Onesta Eno  1971      
  Onesta Marte  1946      
  Parcaroli Marco  1967      
  Pugnotti Guido  1929      
  Renaldi Sergio  1928      
  Ricciutelli Sabrina  1968      
  Todini Carlo  1933      
             
lista LISTA CIVICA SANTA ANATOLIA voti 747  
  cognome  nome anno di nascita      
  Pizzi Giorgio  1932     Sindaco
  Antonini Cinzia  1967      
  Bartocci  Luigi Nazzareno  1961     eletto
  Bottaccio Daniele  1968      
  Brugnola  Roberto  1963     eletto
  Falzetti Mario  1939     eletto
  Modesti Giuseppina  1952      
  Paris Maria Paola  1943     eletto
  Procaccini Paolo  1955     eletto
  Salvucci Norberto  1947     eletto
  Tritarelli Donata  1955     eletto
  Ubaldini Gaetano  1939     eletto
             
lista SINISTRA PER ESANATOGLIA voti 261  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Modesti Cataldo  1948     eletto
  Bartocci Cristina  1965      
  Carsetti Reno  1965      
  Dragoni Fabio  1968      
  Lacchè  Gionata  1967      
  Lacchè  Giuseppina  1955      
  Lacchè Rita  1960      
  Porcelli Anna Maria  1956      
  Procaccini Angelo  1941     eletto
  Spitoni Alessandro  1937     eletto
  Spitoni Francesco        
  Tritarelli Antonio  1954      
  Tritarelli Maurizio  1960      

1997

La lista di Giorgio Pizzi replica con un risultato netto, inequivocabile. 

1997 27 aprile        
             
lista  DEMOCRATICA E DI SINISTRA voti 474  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Tritarelli Maurizio 1960     eletto
  Bartocci Luigi  1951      
  Bartocci  Natascia 1971     eletta
  Bolognesi Bruno 1952      
  Buldrini Flavio 1938      
  Carsetti Reno 1965      
  Mariotti Laura 1975      
  Modesti Alessia 1977     eletta
  Pocognoli Silvano 1944      
  Procaccini Angelo 1943     eletto
  Renaldi Sergio 1928      
  Riti Fabrizio 1967      
  Strinati Mirella 1959      
             
lista  CIVICA SANTA ANATOLIA voti 902  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Pizzi Giorgio 1932     Sindaco
  Antonelli Maurizio 1974     eletto
  Bartocci Luigi Nazzareno 1961     eletto
  Bartocci Massimo 1973     eletto
  Bernardini Maria 1935      
  Brugnola Debora 1969     eletta
  Dragoni Mario 1936      
  Falzetti Pasquale 1958      
  Grossi Andrea 1971     eletto
  Procaccini Paolo 1955     eletto
  Sommella Anna 1946      
  Spitoni Alessandro 1937     eletto
  Tritarelli Donata 1955     eletta

2001

Non potendo candidarsi Pizzi per il terzo mandato consecutivo, la lista “SANTA ANATOLIA”, come denominazione e come ossatura, proseguì il suo impegno presentandosi capeggiata da Luigi Nazzareno Bartocci, già Vicesindaco nelle due precedenti sindacature.  Ebbe la meglio sulla lista civica “Insieme per Esanatoglia” collocabile nell’area del centrosinistra.

 

2001 13 maggio        
             
lista INSIEME PER ESANATOGLIA voti 645  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  LACCHE’ Gionata  1967     eletto
  Agrì Agata  1963      
  Dolce Luca  1967     eletto
  Giardini Paola  1967      
  Matteucci Daniele  1977      
  Pecchia Daniela  1972      
  Pedica Daniele  1954      
  Piloni Emanuela  1957      
  Tedeschi Marcello  1949      
  Todini Francesco  1936      
  Tozzi Fabrizio  1965     eletto
  Tritarelli Maurizio  1960     eletto
  Zampini Germano  1940      
             
lista LISTA CIVICA SANTA ANATOLIA voti 767  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  BARTOCCI Luigi Nazzareno  1961     Sindaco
  Antonelli Maurizio  1974     eletto
  Barbarossa Federico  1952      
  Brandi Massimiliano  1979     eletto
  Brugnola Debora  1969     eletta
  Carsetti Rolando  1969      
  Chiappa  Gian-Luca  1962     eletto
  Dragoni Mario  1936     eletto
  Grossi Sara  1978     eletta
  Procaccini Paolo  1955     eletto
  Sommella Anna  1946      
  Spitoni Gianfranco  1969     eletto
  Tritarelli Donata  1955     eletta

2006

A riprova della forza della sua leadership, torna di nuovo Giorgio Pizzi che impone la sua candidatura con una lista di nuova denominazione.  Messa a riposo la Santa protettrice (per inciso, all’epoca la scelta di scomodare la Santa per simboleggiare uno schieramento politico non solo non suscito’ alcuna pubblica indignazione, ma nemmeno una minima perplessità, in nessuno, neppure nei credenti; eppure l’appropriarsi del nome del santo protettore di un luogo per farne il vessillo politico d’una parte, appare una sconvenienza non da poco, e forse più unica che rara. Ma tant’è… chiuso l’inciso) la nuova “Lista per Esanatoglia” ha la meglio sulla concorrente “Insieme per Esanatoglia”  capeggiata da Gionata Lacchè. 

2006          
             
lista INSIEME PER ESANATOGLIA voti 552  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Lacchè Gionata  1967     eletto
  Tozzi Fabrizio  1965     eletto
  Zampini Germano  1940     eletto
  Tritarelli Maurizio  1960     eletto
  Bartocci Ketty  1979      
  Dolce Luca  1967      
  Dragoni Tamara  1978      
  Piloni Emanuela  1957      
  Dragoni Eugenio  1936      
  Tozzi Iride  1951      
  Grossi Carla  1948      
  Cingolani Stelio  1950      
  Trampini Claudio  1943      
             
lista LISTA PER ESANATOGLIA voti 839  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Pizzi Giorgio  1932     Sindaco
  Bartocci Luigi Nazzareno  1961     eletto
  Bottaccio Oriana  1950     eletta
  Brandi Massimiliano  1979     eletto
  Antonelli Maurizio  1974      
  Chiappa Gian Luca  1962     eletto
  Pocognoli Samanta  1975      
  Spitoni Gianfranco  1969     eletto
  Bendia Emanuele  1970      
  Corsi Antonio  1952      
  Onesta Maicol  1973      
  Brugnola  Debora  1969     eletta
  Barbarossa Anna Maria  1964      

2011

Rispetto alle elezioni precedenti, più equilibrato il confronto tra la due liste che si fronteggiano.   Vince di nuovo Giorgio Pizzi sulla lista “Rinascita per Esanatoglia” capeggiata da Bruno Bolognesi per soli 70 voti.

2011 15 maggio        
             
lista LISTA PER ESANATOGLIA voti 713  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  PIZZI  Giorgio  1932     Sindaco
  Bartocci Luigi Nazzareno  1961     eletto
  Bottaccio Oriana  1950     eletto
  Bottaccio Stefano  1980      
  Brandi Massimiliano  1979     eletto
  Brugnola Debora  1969     eletto
  Chiappa Gian-Luca  1962     eletto
  Del Balzo Ruiti Filippo  1982      
  Tizzoni Fabiola  1981     eletto
  Tozzi Massimo  1972      
             
             
             
lista RINASCITA PER ESANATOGLIA voti 644  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  BOLOGNESI Bruno  1953     eletto
  Bartoccetti Maura  1958      
  Biagioli Osvaldo  1952      
  Cilla Paolo  1963      
  Modesti Marta  1982      
  Poduti Nico  1985      
  Salvucci Luca  1973     eletto
  Tozzi Fabrizio  1965     eletto
  Zampini Angela  1958      
  Zampini Germano  1940      

2016

Per comprensibili motivi di età e forse di salute, ma anche per resistenze interne alla sua stessa compagine, Pizzi cede il testimone di nuovo a Luigi Nazzareno Bartocci, sempre con la LISTA PER ESANATOGLIA, che vince misurandosi con altre tre liste in una competizione elettorale singolare e anche forse un po’ caotica, ma con elementi positivi come la notevole presenza di  giovani.  Presenze e speranze purtroppo perse, alcune per la mancata  elezione, altre, seppur elette, cammin facendo. 

2016 5 giugno        
             
lista INSIEME PER ESANATOGLIA voti 123  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Tronchi Massimiliano  1972      
  Di Dio Francesca  1981      
  Rango Andrea  1966      
  Pocognoli Patrizia        
  Cingolani Ilenia  1991      
  Scatola  Siro  1985      
  Bidolli Thomas D.  1993      
  Bouchama Vanessa  1977      
             
lista ESANATOGLIA voti 198  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Dolce Luca       eletto   deceduto
  Carsetti Pasquale  1970      
  Conti Claudio  1944     subentrato
  Mauro Francesca  1976      
  Riganelli Cristiano  1961      
  Salvatore Massimiliano  1969      
  Truzzi Italo  1949      
  Zampini Germano  1940      
             
lista NUOVA ESA voti 408  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Modesti Claudio  1953     eletto
  Brugnola Roberto  1963      
  Chiappa Gian Luca  1962      
  Gobbi Cilla Cecilia  1970      
  Magnani Eriberto

 1962

     
  Padelletti Nazzareno  1951      
  Procaccini Daniele  1965      
  Strinati Fabio  1983      
  Tozzi Tania  1969      
  Tritarelli Maurizio  1960     eletto
  Zampini Angela  1958      
             
lista LISTA PER ESANATOGLIA voti 534  
  cognome  nome anno di nascita     esito
  Bartocci Luigi Nazzareno  1961     Sindaco
  Antonelli  Marco  1985     eletto – poi costituitosi in gruppo autonomo
  Austeri Ottaviani Paolo  1947     subentrato
  Bartocci Alessandra  1982     eletta
  Brandi Massimiliano  1979     eletto – poi dimissionario
  Brugnola Debora  1969     eletta
  Cipolletta Andrea  1973     eletto
  Falzetti Sara  1990     eletta – poi dimissionaria
  Sammarco Enrico  1948     eletto
  Tempestini Enzo  1964     subentrato – poi dimissionario
  Ubaldini Stefano  1971     subentrato – poi dimissionario

A tutti noi esanatogliesi spetta la scelta prossima ventura. L’invito è alla partecipazione, non limitandola solo al momento del voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.